Iran do Espírito Santo

Il mio processo di realizzazione delle sculture prevede un ritorno al progetto di design, cioè una re-idealizzazione di alcuni oggetti, per lo più anonimi. È un’operazione essenzialmente diversa dall’utilizzo di un oggetto trovato, di un ready-made o dalla realizzazione di un calco di un oggetto. La mia scultura non è legata ad una tassonomia. Invece di riprodurre un oggetto reale, essa allude al suo disegno tecnico, alla concezione della sua forma e delle sue dimensioni.

 

Iran do Espírito Santo è nato a Mococa, in Brasile, nel 1963. Lavorando spesso su scala ambiziosa, sovverte la tradizione minimalista attraverso le sue sculture astratte di oggetti quotidiani familiari resi estranianti dalle dimensioni disorientanti e dai materiali incongrui, come granito, vetro, acciaio, rame o pietra. Queste opere scultoree si spogliano di ogni dettaglio estraneo, enfatizzando la linea e la forma essenziale dell’oggetto. Questa rigorosa semplicità si riflette anche nei suoi impegnativi disegni murali in pittura e sgraffito, che trasformano l’intero spazio attraverso sottili gradazioni di tono e l’ipnotica ripetizione di motivi, ma che richiedono molte settimane per essere completati. È stata la combinazione di questi due aspetti della sua pratica a costituire la prima mostra personale dell’artista nel Regno Unito, alla Ingleby Gallery durante l’Edinburgh Art Festival 2010.

Negli ultimi due decenni, Iran do Espírito Santo ha ricevuto molti consensi a livello internazionale. Le sue opere sono state esposte in musei e gallerie di tutto il mondo e sono incluse nelle collezioni dei principali musei, tra cui: il Museum of Modern Art di New York, il Museum of Modern Art di San Francisco, il MAXXI di Roma, l’IMMA di Dublino e il Museum of Contemporary Art di San Diego. Ha inoltre preso parte alla Biennale di Venezia (1999 e 2007), alla Biennale di San Paolo (1987) e alla Biennale di Istanbul (2000). Tra le mostre più recenti ricordiamo Reflexivos presso Oi Futuro, Brasile (2019) e Chosen Memories – Contemporary Latin American Art from the Patricia Phelps de Cisneros Gift and Beyond, MoMA, USA (2023).

Gallery

Iran do Espírito Santo, b. 1963
Luz negra IX, 2021
watercolour on paper
77.5 x 56 cm - - 30 1/2 x 22 in
Iran do Espírito Santo, b. 1963
Hinge I, 2024
Watercolour on paper
77 x 57.5 cm - - 30 1/4 x 22 5/8 in

Exhibition

Exhibitions

Inquire

Add Your Heading Text Here