BLAST estetiche della violenza tra immagine, video e documento

08 ottobre, 2021

BLAST estetiche della violenza tra immagine, video e documento è una mostra ideata e curata da Jessica Bianchera e Marta Ferretti, con la partecipazione di Giulia Costa e la consulenza curatoriale di Beatrice Benedetti e Nina Fiocco. Realizzata in occasione della XVI edizione di ArtVerona, nell’ambito del programma “Video&TheCity” e con il contributo di diverse istituzioni e gallerie d’arte tra cui Mazzoleni, l’esposizione sarà ospitata negli spazi di Palazzo Poste a Verona dal 15 al 19 ottobre.
La mostra presenta una selezione di artisti di riconosciuta fama internazionale, insieme a giovani provenienti da differenti background culturali, i quali utilizzano il video e l’immagine in movimento per analizzare e testimoniare diverse “categorie” di violenza in contesti individuali e collettivi, spesso incorporando nuove tecnologie e modalità di circolazione digitale. Rebecca Moccia espone il video dal titolo Rest Your Eyes.
Il progetto si propone di esplorare in modo ampio e partecipativo la relazione tra violenza, documento e verità pubblica attraverso l’uso del mezzo video. In particolare, si focalizza sul video come strumento di ricerca e rielaborazione narrativa, affrontando il concetto di violenza come categoria morale, sociale, politica ed in quanto dimensione relativa che non si compone solo di gesti e situazioni esplicite, ma anche di azioni sottili e mascherate.

BLAST estetiche della violenza tra immagine, video e documento
15-19 ottobre 2021
Opening 15 ottobre ore 21.00
Palazzo Poste, Piazza Viviani, 7, Verona
Comunicato Stampa

Rebecca Moccia, Rest Your Eyes, 2020, proiezione, filtro, monitor audio, live news, dimensioni variabili. Fotografia: Stefano Colonna, Courtesy The Artist; Mazzoleni, London – Torino.

Share