Esposizioni

London

26 giugno19 settembre 2020

Back to London. Un viaggio tra immagine, tempo, parola e spazio

Mazzoleni è lieta di riaprire la propria sede londinese dopo il lock-down con la mostra collettiva Back to London. Un viaggio tra immagine, tempo, parola e spazio. L’idea del ritorno evocata nel titolo suggerisce anche il rientro fisico in sede di alcune opere esposte nei mesi scorsi in musei e fiere internazionali. Artisti storici e contemporanei si alternano nel percorso espositivo, dal quale emergono alcune affinità visive, materiche o concettuali.

Linee forze di mare – Rosa (ca. 1919) di Giacomo Balla (1871-1958) dialoga visivamente con i lavori fotografici dell’artista americana Melissa McGill (1969).
Accanto ai lavori verbo-visuali di Vincenzo Agnetti (1926-1981), Alighiero Boetti (1940-1994) e Mel Bochner (1940) saranno esposte opere sul “linguaggio” dei più giovani artisti David Reimondo (1973) e Rebecca Moccia (1992). L’Etimografia di David Reimondo è un macro-progetto che racchiude alcune delle sue ultime ricerche inerenti al linguaggio. L’utopia di Reimondo è l’elaborazione di un nuovo linguaggio – nel senso più assoluto del termine – che superi le barriere predefinite. Nella serie Blue-come-back (2019) di Moccia invece, collage di carta blue back si sovrappongono alle scritte a pennarello di coppie di termini maschili e femminili, mutuati dalla politica italiana.
L’opera in mattoni e cemento di Giuseppe Uncini (1929-2008) dialogano matericamente con i “percorsi” di Andrea Francolino (1979). Con la polvere di cemento Francolino ha “raccolto” e “ricalcato” – in negativo – l’essenza e la forma di sette “crepe” incontrate sul suo percorso da Milano a Londra.

Artisti in mostra: Vincenzo Agnetti, Giacomo Balla, Mel Bochner, Alighiero Boetti, Andrea Francolino, Melissa McGill, Rebecca Moccia, David Reimondo, Giuseppe Uncini.