David Reimondo

David Reimondo nasce a Genova nel 1973. Vive e lavora a Milano.
Partendo da un background di video-making, dalla seconda metà degli anni Novanta Reimondo concentra la sua pratica artistica sullo studio dell’essere umano, avvicinandosi a cinque temi principali: anime, cellule, corpo, pensiero e interazione.
Le sue opere, diffuse tra diversi media e materiali non convenzionali – come ad esempio il pane – combinano elementi naturali e tecnologia come parti di un progetto complesso e variegato, un “work in progress” perenne. Nel 2013, Reimondo riceve il Premio Terna, con una scultura sonora che parlava una lingua mai parlata prima.
Negli ultimi anni la sua ricerca si concentra sul linguaggio. L’artista crea da allora centinaia di simboli – “grafemi” e “fonemi” corrispondenti a un significato specifico – concretizzandoli in diverse opere, oggetti e media.